REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Civile e Penale di Parma - Sez. I -

riunito in Camera di Consiglio e composto dai Magistrati:

Dott. STELLARIO BRUNO               PRESIDENTE

Dott. NICOLA SINISI                        GIUDICE

Dott. ANTONELLA IOFFREDI        GIUDICE REL.

ha pronunciato la seguente

SENTENZA

nella causa civile promossa da:

XXXXXYYYY, residente a Fornovo Val di Taro (PR), rappresentata e difesa dagli Avv.ti Antonio Tanza e Rosanna Cafaro del foro di Lecce e dall'avv. Alberto Spaggiari del foro di Parma, ed elettivamente domiciliata presso lo studio di quest'ultimo in Parma, B.go XX Marzo n. 6.

-ATTRICE-

contro

BANCO DI BRESCIA SPA, con sede in Brescia ed in persona del suo legale rappresentante pro-tempore, rappresentata e difesa dagli avv.ti Antonio Christian Fagella Pellegrino e Sabrina Galmarini e dall'avv.to Alessandra Ravazzoni del foro di Parma ed elettivamente domiciliata presso lo studio di quest'ultimo in Parma, P.le della Macina n. 3.

-CONVENUTA_

Oggetto:

INTERMEDIAZIONE MOBILIARE.

[omissis]

Nella fattispecie, l' obbligo violato, pur essendo previsto da norma imperativa. attiene ad una fase successiva alla stipulazione del contratto con l'investitore, e, cioè, alla fase di esecuzione dello stesso e non ne viene ad integrare la struttura od il contenuto, come richiesto dall'art. 1418 c.c. Deve, invece, ritenersi che, nel caso concreto, ci si trovi di fronte ad un grave inadempimento contrattuale della banca.

Va, conseguentemente, accolta la domanda di condanna della convenuta al risarcimento del danno sofferto dalla parte attrice, da liquidarsi nella misura euro 91.250,00, pari alla differenza tra l'esborso operato in occasione dell'investimento per cui è causa (euro 100.000,00) e la somma complessiva di curo 8.750,00, per cedole riscosse in conseguenza dell'investimento (v. doc.8 di parte convenuta). Dall'importo della somma investita non può, al contrario, detrarsi, come richiesto da parte convenuta, la percentuale del 28% sul valore nominale dei titoli, trattandosi di valore del tutto ipotetico ed incerto, come tale non provato.

Sulla somma dovuta spettano, altresì, gli interessi legali dal di dell'esborso al saldo.

Le spese di lite seguono la soccombenza.

P.Q.M~

li Tribunale, definitivamente pronunciando. contrariis  retectis",

dichiara tenuto e condanna il Banco di Brescia s.p.a., in persona del legale rappresentante pro tempore, a risarcire a XXXYYY i danni subiti per le causa1i di cui alla parte motiva, che liquida in complessivi euro 91.250.00, oltre interessi legali dal di dell'esborso al saldo.

Condanna parte convenuta al pagamento delle spese processuali, che liquida in complessivi euro ….., di cui euro …. per diritti, euro … per spese ed euro …. per onorario, oltre rimborso forfetario del 12.5% su diritti ed onorari, iva e Cpa come per legge.

Cosi deciso in Parma, i1 21.11.2007

Il Giudice est.

Il Presidente

Dott. Stellario Bruno


Home            Chi siamo        Dove siamo         In libreria          Link utili         Contatti
Web Page Maker, create your own web pages.